Seleziona una pagina

La chirurgia andrologia per impotenza o disfunzione erettile è quella condizione prettamente maschile, che viene definita secondo ISS e OMS, come l’incapacità di raggiungere o mantenere l’erezione al fine di avere un rapporto soddisfacente.

Attualmente, secondo le statistiche scientifiche, la disfunzione erettile è una condizione estremamente diffusa, che interessa il 10% della popolazione maschile occidentale.

L’incidenza di tale disfunzione dell’apparato genitale maschile, risulta poco frequente al di sotto dei 40 anni, ma la sua percentuale aumenta rapidamente fino ad arrivare al 50% nell’età compresa tra i 40 ed i 70 anni e al 65% negli uomini oltre i 70 anni.

Cause

Per poter comprendere le cause che sono alla base della disfunzione erettile, è necessario conoscere il meccanismo fisiologico dell’erezione. Il fenomeno dell’erezione è legato alla vascolarizzazione del pene che è regolata dal flusso del sangue nei corpi cavernosi. In condizioni di flaccidità, il sangue affluisce al pene attraverso le arterie e defluisce attraverso le vene.

Nell’erezione questa condizione di equilibrio si altera, in quanti vi è un aumento dell’afflusso di sangue arterioso al pene e una contemporanea riduzione del deflusso venoso. Questo meccanismo fisiologico si innesca, nella maggior parte dei casi, in seguito a stimoli erotici, che attivano alcune aree cerebrali che determinano il meccanismo neuro-ormonale che è alla base dell’aumento della vasodilatazione, quindi dell’erezione, eiaculazione e detumescenza.

Il meccanismo fisiologico che regola l’erezione può essere alterato da diverse cause che si possono distinguere e suddividere nei seguenti gruppi:

  • Irreversibili: dovuti a condizioni patologiche croniche, ad esempio insufficienza renale cronica, diabete mellito ed epatite cronica.
  • Reversibili o modificabili: le quali sono risolvibili, adottando un cambiamento dello stile di vita o assumendo una terapia specifica ad esempio:
  • Fumo di sigaretta;
  • Cause psicogene (ansia da prestazione, stress, depressione);
  • Endocrinologiche ormonali (iperprolattinemia, ipogonadismo);
  • Assunzione di farmaci

Reversibili o modificabili parzialmente, cioè quelle condizioni patologiche in cui la terapia può sortire un effetto ad esempio:

  • Vascolari;
  • Neurologiche;

La coesistenza quindi id uno o più fattori, può essere la causa della disfunzione erettile che da reversibile, in alcuni casi può divenire parzialmente o totalmente irreversibile.

I sintomi dell’impotenza

Al fine di inquadrare la condizione fisica e psicologica che porta al sospetto di una possibile disfunzione erettile o impotenza, è necessario conoscere il sintomo che è quella condizione fisica e psicologica in cui si ha l’incapacità a raggiungere e mantenere l’erezione necessaria a condurre un rapporto sessuale soddisfacente. Questo stato fisico e psichico di deficit può essere anche di modesta o media gravità e presentarsi a ogni età, ma la sua frequenza aumenta proporzionalmente con l’età.

Una difficoltà occasionale spesso viene considerata come una condizione di disfunzione erettile. Una delle condizioni che esclude una possibile causa organica è la presenza di erezioni notturne,

In particolare, di seguito si ripotano alcuni sintomi, che possono essere utili al fine di individuare una condizione in cui può sussistere lo stato di disfunzione erettile o impotenza, ad esempio:

  • Alcuni uomini hanno una normale erezione, ma poi la perdono nel tentativo di penetrazione;
  • Altri, invece, riescono ad avere un’erezione valida per la penetrazione, ma durante l’atto sessuale la perdono;
  • Altri ancora possono avere l’erezione solo durante la masturbazione o al risveglio;
  • Per altri le erezioni masturbatorie possono verificarsi raramente.

Se pensate quindi di soffrire di impotenza e necessitate di una visita specialistica, non esitate a contattarci cliccando qui!

Cookie Policy -  Privacy Policy